A NATALE NON SPARARE!


 

FUOCHI D'ARTIFICIO

I fuochi d’artificio nuocciono gravemente agli animali e all’ambiente.

Anche quest’anno saluteremo l’arrivo del nuovo anno con l’esplosione di: razzi, petardi e mortaretti. Una consuetudine non scritta che si perde nella notte dei tempi per illuminare l’oscurità del lungo inverno. Siamo così abituati a spararli che forse non abbiamo mai riflettuto veramente sulle loro pesanti conseguenze. Che non si limitano all’ineluttabile bollettino dei feriti di Capodanno, come si potrebbe pensare, perché i danni più gravi li procurano soprattutto agli animali e all’ambiente.

I più nocivi sono i classici botti che con la loro sonora deflagrazione spaventano gli animali inducendoli a reazioni impulsive e incontrollate che li costringono spesso alla fuga. Per allontanarsi istintivamente dal pericolo imminente, infatti, gli animali scappano rischiando di subire gravi lesioni ma anche di provocare danni ingenti a: cose, persone ed animali. E può succedere che conclusa la fuga i cani non ritrovino più la strada di casa, rimanendo vittime sia della fame sia degli incidenti.

L’Aidaa, l’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente, ritiene che nella sola notte di Capodanno gli scoppi possano causare la morte anche di 5.000 animali. Compresi, non solo i 500 cani e gli altrettanti gatti presenti nelle nostre case, ma anche gli animali selvatici e gli uccelli che popolano parchi e campagne.

Proprio per questo i botti sono da bandire subito nel modo più assoluto, privilegiando invece i classici fuochi d’artificio che arrivano a disegnare nell’aria splendide sequenze luminose.

Insomma se proprio dovete sparare scegliete fuochi d’artificio ottici e non sonori per preservare l’ambiente e gli animali.

Quando si parla di fuochi d’artificio è comunque importante non confondere gli spettacoli pirotecnici dai botti casalinghi. I primi si svolgono quasi sempre lontano dai contesti abitativi e sono eseguiti da personale esperto e soprattutto autorizzato, i secondi invece sono sparati in casa, per le strade e sono maneggiati da persone non autorizzate. Anche perché, nonostante sia scarsamente applicata, la legge parla chiaro:

“Chiunque, senza la licenza dell’autorità, in un luogo abitato o nelle sue adiacenze, o lungo una pubblica via o in direzione di essa spara armi da fuoco, accende fuochi d’artificio, o lancia razzi, o innalza aerostati con fiamme, o, in genere, fa accensioni o esplosioni pericolose, è punito con l’ammenda fino a euro 103” Art. 703 Codice Penale

Come si vede la legge non fa eccezioni, non prevedendo un periodo dell’anno dove sia possibile sparare, magari per festeggiare un momento particolare.

A Capodanno, dunque, siamo sempre fuorilegge.

Adesso che lo sai: pensaci!

E se puoi durante le feste di Natale NON Sparare!

 

Partecipa e condividi

FB LOGO

A NATALE NON SPARARE

 

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>