Informazioni per vivere il presente

TRUFFE E PERICOLI DEI SOCIAL NETWORK

Come ogni anno con l’arrivo dell’estate si moltiplicano puntualmente le truffe e i furti ai danni dei turisti in vacanza e degli anziani che rimangono in città. Per arrivare preparati all’appuntamento estivo conviene approfondire questi fenomeni per sapere quali accorgimenti adottare per arginarli. Perché per difendersi dai malintenzionati sempre in agguato, a volte, basta seguire solamente alcuni semplici consigli. Per questo è importante valutare con attenzione le truffe, i pericoli e le insidie dei social network

LOGO FB TWITTER

 

ATTENZIONE ALLE INFORMAZIONI CHE DIFFONDETE ATTRAVERSO I SOCIAL NETWORK

Mai anticipare sui social network le imminenti vacanze con frasi del tipo: “Ancora 14 GG. e poi si parte!”, “Manca poco e partiamo”.

Mai comunicare il momento esatto della partenza con post inequivocabili come: “Mare stiamo arrivando”, “Partenza tranquilla i cuccioli dormono”, “Partiti!” indicando addirittura su Facebook il porto di imbarco oppure l’aeroporto di partenza.

Per non parlare di quelli che postano il luogo esatto della partenza, magari indicando l’aeroporto esatto prima di imbarcarsi. Caricando nell’attesa addirittura l’immagine del biglietto col luogo di destinazione! Così informate tutti dove siete, dove andate e anche quando ci rimarrete. Nulla di meglio per chi volesse programmare una visita a casa vostra oppure approfittare della vostra assenza per utilizzare i vostri dati fiscali al fine di compiere truffe economiche molto sofisticate.

Anche se la comunicazione è chiaramente destinata ai vostri “amici” è sempre opportuno non diffondere queste informazioni perché potrebbe sempre succedere che qualche vostro contatto “passi” l’informazione a chi non ha nulla da perdere per entrare in casa durante la vostra assenza.

Anche se vi sembra eccessivo questa non è diffidenza ma semplice cautela. E ricordatevi che queste informazioni le state fornendo autonomamente voi.

Per rimanere aggiornato sulle nuove truffe continua a consultare il sito

Per tutelare i tuoi diritti economici consulta la pagina dedicata che puoi seguire anche su


 

 

 

 

Assinews