Informazioni per vivere il presente

LESIONI DA CANTIERE RISPONDE ANCHE IL COMMITTENTE

LESIONI DA CANTIERE: RISPONDE ANCHE IL COMMITTENTE. Lo ha stabilito la sentenza n. 15697/2020 depositata il 22 maggio 2020 dalla IV sezione penale della Corte di Cassazione. Accogliendo il ricorso della parte civile, il committente di opere edili presso un condominio è stato ritenuto responsabile del reato di lesioni colpose occorse ad un minore a causa del materiale abbandonato.

Clicca il pulsante che preferisci per condividere l’articolo sui Social Network

Il verdetto

Annullando la sentenza di appello che confermava quella di primo grado in ordine all’assoluzione del committente di opere edili, la Cassazione ribalta completamente il verdetto finale. Attraverso un percorso argomentativo, definito dagli Ermellini del tutto erroneo, i Giudici di merito avevano ritenuto esente da responsabilità il committente delle opere edili non rivestendo egli una posizione di garanzia nei confronti dei terzi per i danni causati dalla esecuzione delle opere appaltate, gravando tale rischio esclusivamente sull’appaltatore.

Le motivazioni della Suprema Corte

La Suprema Corte muove invece il suo ragionamento partendo dalle seguenti premesse che costituiscono principi pacifici nella giurisprudenza di legittimità, ovvero:

– che il gestore del rischio connesso all’esistenza di un cantiere debba rispondere della prevenzione degli infortuni che abbiano coinvolto soggetti che siano terzi estranei rispetto all’attività in corso di svolgimento nel cantiere

– che il garante della sicurezza risponde dell’infortunio occorso all’extraneus sempre che l’infortunio rientri nell’area di rischio definita dalla regola cautelare violata e che il terzo non abbia posto in essere un comportamento di volontaria esposizione a pericolo.

CLICCA SULL’IMMAGINE PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SU ASSINEWS

Per rimanere aggiornato sulle nuove truffe & inganni visita il sito

Per tutelare i tuoi diritti economici consulta la pagina dedicata che puoi seguire anche su

 




loading…


Assinews