Informazioni per vivere il presente

TRUFFE ONLINE PREOCCUPANO IL 70% DEGLI ITALIANI

TRUFFE ONLINE PREOCCUPANO IL 70% DEGLI ITALIANI. Secondo una ricerca Mastercard la metà degli acquirenti dichiara di fare numerosi acquisti online (59%) relativi a beni di prima necessità (il cui acquisto online aumenta del 44%), ma anche di intrattenersi (il 36%) con esperienze virtuali che spaziano dalla visione di film e serie TV a lezioni di cucina, passando per sessioni di fitness virtuali. Lo stesso trend si registra in tutta Europa, dove il dato si attesta al 57%.

Clicca il pulsante che preferisci per con dividere l’articolo sui Social Network

Le esperienze online

Si confermano sempre più popolari tra italiani (36%) ed europei (30%), che destinano sempre più budget all’intrattenimento digitale. Tra i nostri connazionali, l’88% si tiene in contatto regolarmente, grazie a strumenti di video-call, con i propri affetti e colleghi di lavoro (contro il 75% in Europa), il 71% è abbonato a un servizio di streaming online, mentre 1 italiano su 2 partecipa a lezioni di cucina o legge ricette online per mettere alla prova le proprie abilità culinarie (in linea con i dati europei che si attestano rispettivamente sul 58% e 50%).

Emergenza e solidarietà

La ricerca rivela anche come la difficile situazione che stiamo vivendo a livello mondiale abbia risvegliato negli italiani lo spirito di solidarietà e di aiuto  nei confronti del prossimo e di coloro che versano in situazioni di difficoltà o emergenza, contribuendo anche nel piccolo, in base alle proprie possibilità. Secondo la ricerca, infatti, quasi la metà degli italiani (precisamente il 40%) ha effettuato donazioni solidali e beneficenza online, di questi il 19% ha dichiarato di averlo fatto per la prima volta in assoluto.

Nuove tecnologie

Al tempo stesso, italiani ed europei si trovano a dover imparare come usare al meglio le nuove tecnologie con l’obiettivo di soddisfare tutti i lori bisogni, primari e non. In Italia, ad esempio, metà della popolazione sta imparando a utilizzare i servizi bancari online (50%) e a cucinare (49%), mentre il 33% si sta dedicando al fai da te. Tra le discipline artistiche che più affascinano gli italiani tanto da spingerli a seguire dei veri e propri corsi rientrano: danza e fotografia (entrambi al 14%), seguiti poi dagli strumenti musicali e dalla programmazione informatica (10%). Il podio dei prodotti più acquistati online, secondo la ricerca, va ai libri, seguiti da  utensili da cucina e giochi da tavolo – acquistati anche per condividerli o viverli insieme ai propri cari.

Abitudini di acquisto online

Complessivamente, la ricerca di Mastercard ha rivelato come le abitudini di acquisto online di italiani ed europei tendono a rispecchiare i comportamenti adottati nella vita reale. Infatti, il 42% degli italiani (contro il 51% degli europei) sostiene di non comportarsi diversamente da quanto succederebbe offline, sottolineando quanto il prezzo continui ad essere la discriminate più importante nel momento di fare shopping (71% il dato italiano). Chi è quindi sempre alla ricerca della migliore occasione continua a spendere altrettanto tempo online confrontando siti e opinioni (l’86% in Italia contro l’81% in Europa), mantenendo così invariate le proprie abitudini.

TRUFFE ONLINE PREOCCUPANO IL 70% DEGLI ITALIANI

Infine, un capitolo a sé riguarda il tema della sicurezza degli acquisti online. Gli italiani, come gli europei, si dicono infatti sempre cauti quando fanno shopping online (96% vs 87%), con una buona parte di loro preoccupata dalla possibilità di incappare in truffe (70%). Pertanto, con l’obiettivo di effettuare acquisti in sicurezza, l’87% degli italiani si affida a rivenditori conosciuti e si affida alle opinioni dei clienti. Solo il 46% decide invece di contattare direttamente il rivenditore, un trend che trova conferma anche a livello europeo (31%).

Fonte: Comunicato stampa Mastercard

Per rimanere aggiornato sulle nuove truffe & inganni visita il sito

Per tutelare i tuoi diritti economici consulta la pagina dedicata che puoi seguire anche su




loading…


Assinews